Blog

Acquistare sicurezza.

Acquistare sicurezza.

Finalmente, dopo tanto spulciare tra annunci, dopo aver passato intere giornate a visitare abitazioni, dopo aver contattato agenzie e privati, hai trovato la casa perfetta per te.
Puoi rilassarti no?
Eh no, perché adesso comincia la parte più difficile.

Iniziamo da alcune valutazioni preliminari che devi fare sull’immobile scelto. Prima di tutto le condizioni: in che stato è la facciata esterna? E le aree comuni? Le scale, le cantine, le soffitte, i garage sono puliti, ben sistemati? Se non è così è possibile che nel prossimo futuro tu debba far fronte a spese straordinarie per il rifacimento di queste zone.

L’ascensore è ben funzionante? Il riscaldamento è autonomo? Se è centralizzato sono già presenti le valvole termostatiche e i contabilizzatori di calore? Vagliare questi parametri è fondamentale per poter quotare non solo il valore dell’abitazione ma anche per preventivare i prossimi interventi da effettuare.

Quali documenti vanno richiesti?

Una copia dell'atto di provenienza del bene, per tracciare la catena di proprietari dell’immobile; la visura catastale e la planimetria catastale per verificare che la piantina della casa

corrisponda a realtà; documentazione urbanistica che dimostri le autorizzazioni concesse all’abitazione (come eventuali condoni); in caso di presenza di terreni o aree edificabili serve il Certif icato di destinazione urbanistica; carta d’identità, codice f iscale, certif icato di stato civile del venditore.

Controlla anche che sulla casa non ci sia un mutuo o un’ipoteca che renda impossibile procedere con l’atto di compravendita.
Richiedi al proprietario gli ultimi verbali condominiali in modo da scoprire le decisioni prese nelle precedenti assemblee e il resoconto del pagamento delle spese condominiali all’amministratore, perché ogni eventuale pendenza sarà a tuo carico dopo il rogito.

Infine appura che lo stato energetico, idraulico ed elettrico dell’unità abitativa siano conformi a legge e che il tetto sia in condizioni ottimali. Quest’ultimo è un dettaglio essenziale, in quanto le spese per il suo rifacimento sono davvero alte.

Il momento dell’acquisto.

In alcuni casi è necessario stipulare un contratto preliminare o “compromesso”, se ad esempio il venditore è in attesa della consegna di un’altra casa o se il compratore deve accendere un mutuo.
Entrambi i soggetti si impegnano così a far seguire un vero atto di compravendita, che avverrà di fronte a un notaio.
Quali sono le tasse e le agevolazioni? Le imposte sono diverse se si compra da un privato o da un’azienda e se si tratta di una prima casa o meno.
Se acquisti da privato, la vendita è assogettata all’imposta di registro del 9% e alle imposte ipotecaria e catastale nella misura di 50 euro cadauna.
Se il venditore è un’impresa, la cessione può essere: esente da IVA, con condizioni di cui sopra per privato; oppure con IVA e aliquota al 10% (o 22% in caso di abitazioni di lusso) con imposta di registro, ipotecaria e catastale di 200 euro ciascuna.

Prima casa o no?

Per la prima casa le tasse sono più basse. Per compravendita da privato, l’imposta di registro è del 2%, catastale 50 euro e ipotecaria 50 euro. Per consegna da impresa, l’IVA è al 4% e le altre imposte sono di 200 euro cadauna.
Alle vendite assoggettate a Iva si applicano anche l’imposta di bollo di 230 euro (in caso di rogito notarile) e la tassa ipotecaria di 90 euro (di cui 55 euro per la voltura catastale).

Nel rogito deve poi essere inserita una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà in cui sono specificate: le modalità di pagamento e, se vi è stata attività di mediazione, l’importo di tali prestazioni e come verranno saldate.

Ora che è terminata tutta la trafila puoi finalmente procedere con il trasloco?
Sì, prima però devi comunicare il cambio di proprietà all’amministratore di condominio, dare disdetta o subentro di tutte le bollette in corso, informare il Comune per la tassa smaltimento rifiuti e, in alcuni casi, devi presentare la dichiarazione IMU.
Fatto tutto? Ora sì che puoi goderti la tua nuova dolce casa.

Come valuti l'articolo?


Condividi questo articolo

Condividi questo
articolo e ottieni
25 punti sicurezza