Blog

14 gennaio. Dopo le feste, fai tornare in forma la tua casa.

14 gennaio. Dopo le feste, fai tornare in forma la tua casa.

Ci saremmo aspettati che la giornata mondiale dell’organizzazione della casa cadesse in primavera e non certo il 14 gennaio.

Tuttavia, dopo le feste natalizie è necessario “tornare all’ordine” e questo vale anche per le nostre abitazioni.

Per fortuna negli ultimi anni sono usciti molti libri che ci spiegano il decluttering (letteralmente, togliere quello che ingombra) e ci insegnano a metterne in pratica i consigli. Secondo gli autori fare spazio è il primo segreto della felicità, liberarsi dalle cose vecchie aiuta a lasciar entrare le novità e a crescere individualmente e come famiglia.

Vediamo allora, punto per punto, cosa ci consigliano gli esperti.


Liberati da ciò che è inutile

È la prima operazione da fare, perché non ha senso mettere in ordine se prima non si elimina il superfluo. Fai un esame dell’intera casa e prendi nota di tutto quello che vedi e che non vorresti più avere intorno a te. Guarda gli oggetti e valutali a livello emotivo, non è detto infatti che si debba ragionare unicamente sull’utilità. Se ci sono suppellettili, mobili, vestiti etc. che ti regalano ricordi e belle sensazioni, tienili.

Verifica se c’è qualcosa che può essere donato a chi ne ha bisogno: in questo modo darai ai tuoi oggetti una seconda vita e una nuova casa. Per il resto, armati di un bel sacco grande e getta via tutto, senza pensarci.


Riordina per categorie e non per zone della casa

Contrariamente a quanto abbiamo sempre fatto, il suggerimento è di partire da categorie di oggetti e non da aree della casa. Questo approccio ti consentirà di valutare meglio la quantità di prodotti che possiedi: parti dai vestiti, poi passa ai libri, alle carte, agli oggetti misti e ai ricordi.


Prova tutto

Se cominci dall’armadio, metti tutti i vestiti sul letto e provali, uno ad uno. Ti accorgerai che alcuni capi non ti stanno più bene o non corrispondono più al tuo stile di vita. Solo indossandoli e guardandoti allo specchio potrai fare questa valutazione. Procedi così anche per le altre categorie: sfoglia i libri, leggi le carte, guarda i ricordi, gli oggetti misti, e decidi cosa farne.


La scatola dei forse

Dubbio se tenere o buttare? Prendi una scatola dei forse, mettici dentro gli oggetti frutto dell’indecisione e riponila in soffitta o in cantina. Tra sei mesi riaprila ed esamina nuovamente tutto quello che c’è dentro.


Crea il tuo angolo del benessere

Scegli una zona della casa che ami e riunisci lì tutti gli oggetti che ti fanno stare bene, che ti regalano sensazioni piacevoli. Rendi quel luogo la tua oasi di benessere, dove potrai rifugiarti per ricaricare le batterie e fare il pieno di energia positiva.


Pulisci e riorganizza gli spazi

Dedicati alla pulizia, scegliendo con cura i prodotti e gli strumenti da impiegare per ogni superficie e tenendo bene a mente gli accorgimenti utili alla tua sicurezza. Secondo una ricerca Istat, infatti, nel 2014 si sono verificati 738mila incidenti domestici. Gli studi del Siniaca (Sistema Informativo Nazionale sugli Infortuni in Ambienti di Civile Abitazione) evidenziano maggiori rischi per le cadute (40% degli incidenti domestici), le ferite da taglio o da punta (15%), gli urti o schiacciamenti (12%), le ustioni (7%) etc. I luoghi considerati più pericolosi sono la cucina, il soggiorno e il bagno, mentre i fattori che causano più spesso incidenti sono legati a distrazione e comportamenti errati.

Fai in modo di non essere solo/a in casa quando decidi di intraprendere le operazioni di decluttering e, soprattutto, riorganizza gli spazi in modo che gli arredi non mettano a repentaglio la tua incolumità.

Prova anche a trovare posti nuovi per i tuoi oggetti: una valigia vintage può trasformarsi in un baule porta libri, una vecchia scaletta riverniciata può essere utilizzata per ospitare delle piantine in terrazzo o salviette e asciugamani per il bagno. Per rinnovare gli ambienti puoi trovare tanti utili consigli qui.


Fissa degli appuntamenti

Se l’idea di riservare un intero weekend al decluttering ti mette di cattivo umore, programma una seduta di due ore ogni settimana e affronta il lavoro categoria per categoria: la prima settimana l’armadio, la seconda i libri e così via.


Condividi con i tuoi famigliari

Da sempre l’unione fa la forza. Se riesci a coinvolgere i tuoi famigliari, farai molto prima e sarà più facile gestire i compiti. Per invogliarli ad aiutarti, proponi di concludere la giornata con un film e una pizza, oppure metti in palio una ricompensa.   

Come valuti l'articolo?


Condividi questo articolo

Condividi questo
articolo e ottieni
25 punti sicurezza